Perizia navale

Perizia navale pre-acquisto:

il perito navale è molto importante in fase di acquistoQuesto tipo di perizia si propone di valutare le condizioni generali di una imbarcazione in occasione di una sua vendita/acquisto,è una perizia approfondita che genera un rapporto indicante tutte le dotazioni presenti a bordo e le loro condizioni di utilizzo ,lo stato delle strutture e degli impianti,gli eventuali interventi necessari al ripristino degli stessi.La perizia eseguita a terra viene completata da una prova in acqua per lʼaccertamento delle condizioni dellʼarmo velico,del motore e delle prestazioni generali dellʼimbarcazione.

Perizia navale “condizioni e valore”

il perito navale stima il valore commerciale di una imbarcazione da diportoEʼ una perizia volta a valutare le condizioni e il valore commerciale di una imbarcazioni ai fini assicurativi o di lesing o privatistici .La visita non richiede la prova in acqua e può essere svolta anche in acqua.Normalmente le Assicurazione la richiedono per imbarcazioni con una età superiore ai 10 anni.

Perizia navale  danni:

il perito navale è utile in caso di sinistroIn questo caso il perito interviene con una sua valutazione sul danno subito da una imbarcazione,sulle dinamiche che lo hanno causato e sulla specifica degli interventi da eseguirsi per il ripristino totale delle sue condizioni di navigabilità.Questo tipo di perizia può essere svolta per conto di una Assicurazione e/o in contradittorio con la stessa o come supporto allʼintervento di un cantiere.

Perizia navale  pre-consegna:

Le perizie navali sono svolte anche presso i cantieri nauticiNormalmente utilizzata su imbarcazioni di grosse dimensioni è una perizia utile a valutare se al momento della consegna lʼimbarcazione in oggetto corrisponde a quanto previsto dal contratto di vendità prima che il proprietario firmi la sua accettazione e che inizino a decorrere i termini di garanzia.

Perizia navale di parte

Perizie navali di parte per sutidi legali e assicurazioni nauticheLa perizia navale di parte viene utilizzata prevalentemente in ambito di contenziosi e incidenti navali dalle parti in causa e dagli Studi Legali.

Durate un contenzioso con oggetto un problema tecnico e/o commerciale di una imbarcazione, il Giudice può ritenere opportuno acquisire ulteriori informazioni utili per la decisione, tramite la nomina di un Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU).

Le parti in causa, a tutela dei loro diritti, hanno la facoltà di nominare un loro Consulente Tecnico di Parte (CTP) per stilare la perizia navale di parte e con la funzione di partecipare alle operazioni peritali con il tecnico nominato dal Giudice e con il compito di fornire elementi utili per agevolare il lavoro del Legale di parte e per il buon esito del giudizio.

Valutazioni assicurative

Oltre alla perizia navale di parte vi è la consulenza per la valutazione assicurativa, offerta in particolare alle Compagnie d’assicurazione, ma può essere anche utile al proprietario in caso di contenzioso.

Per le compagnie d’assicurazione, lo scopo è quello di accertare la gravità dei danni, occorsi a seguito di un evento straordinario, di concordare il ripristino funzionale ed estetico e di effettuare la corretta valutazione commerciale necessaria per la liquidazione.

Per il proprietario, in caso di contenzioso, la consulenza ha lo scopo di far valere i diritti nei confronti di chi ha eventualmente causato il danno o di chi lo deve risarcire.

Relazione stato imbarcazione

il perito nautico esegue la relazione stato imbarcazionePer gli assicurati e per le Compagnie d’Assicurazione; i servizi del perito navale atti a determinare lo stato di conservazione di una imbarcazione, oltre all’eventuale acquirente, sono offerti all’utente che vuole assicurare l’imbarcazione e alle Compagnie d’Assicurazione. Queste ultime, per l’assunzione del rischio, necessitano del quadro completo delle condizioni con il giudizio conclusivo da parte del perito nautico messe per iscritto nella relazione stato imbarcazione.

La relazione stato imbarcazione finale che verrà consegnata, conterrà i risultati delle indagini svolte e dei risultati ottenuti, con le osservazioni e le conclusioni relativamente allo scafo, alla carena con le relative appendici, alle strutture, alle attrezzature ed agli impianti ausiliari elettrici ed elettronici.

La relazione stato imbarcazione è inoltre l’atto conclusivo che porterà a definire in via definitiva il valore commerciale dell’imbarcazione, stabilito a priori dal Mediatore Marittimo.